In una guida precedente abbiamo visto perché devi usare Facebook e Twitter per promuovere la tua attività; oggi vediamo come può aiutarti avere anche un blog aziendale.

Un blog è un particolare tipo di sito web i cui contenuti sono visualizzati in forma cronologica; in genere è gestito da uno o più blogger che pubblicano periodicamente contenuti multimediali o testuali, sotto forma di articoli o post.

Esistono diversi strumenti per creare un blog, alcuni gratuiti, altri a pagamento. Noi amiamo particolarmente WordPress, un CMS open source che grazie a 10 anni di storia alle spalle, garantisce il massimo della stabilità, della sicurezza e della versatilità.

Aprire e gestire un blog ha dei costi molto bassi ed è semplice ed immediato: i contenuti vengono gestiti attraverso un pannello di amministrazione e ad un’interfaccia molto intuitiva che permette a chiunque di ottenere risultati professionali in poco tempo.

Un blog può essere perciò aggiornato velocemente e con facilità, ma questi non sono gli unici vantaggi! Dal punto di vista dell’indicizzazione, un blog si posiziona sui motori di ricerca mediamente meglio rispetto ad un sito web tradizionale. Inoltre i contenuti del blog possono essere facilmente condivisi sui vari social media (grazie ai pulsanti sociali che ne permettono una facile diffusione) e possono generare vere e proprie discussioni: i lettori commentano i contenuti del blog, fanno domande e chiedono chiarimenti; questo ti permette di avere un dialogo sincero con i tuoi lettori/clienti, di fidelizzarli ed imparare dai loro suggerimenti.

Ma aprire un blog non significa automaticamente avere successo: per ottenere dei risultati bisogna avere una strategia appropriata e lavorare seguendo le regole; il punto di partenza di una strategia efficace è sicuramente la creazione di contenuti di valore per il lettore, ma vediamo nel dettaglio quali sono i miei 10 consigli per un blog aziendale di successo:

 

1 _ Scrivi contenuti di qualità

Usa il tuo blog per diffondere contenuti originali, interessanti e di qualità; scrivi qualcosa che abbia valore per i tuoi lettori e che li spinga a lasciare un commento o a condividerlo sui social network.

 

2 _ Scrivi semplice e senza errori

Usa un linguaggio semplice e comprensibile a tutti, usa un linguaggio confidenziale ed evita per quanto possibile i termini tecnici; occhio alla grammatica: scrivere senza errori è fondamentale per essere credibili.

 

3 _ Pubblica contenuti con regolarità

Un blog aziendale aggiornato comunica serietà e professionalità; questo non significa che devi scrivere un post al giorno, ma impegnati a pubblicare con regolarità: magari scoprirai che già un articolo al mese può portare dei risultati.

 

4 _ Rispondi ai commenti

Rispondi sempre ai commenti, anche solo per ringraziare; i commenti di qualità danno ottimi spunti di riflessione e nello stesso tempo aiutano a posizionare meglio l’articolo sui motori di ricerca.

 

5 _ Non cancellare i commenti negativi

Rispondi sempre con educazione e professionalità ai commenti negativi: eliminare le critiche ti fa fare una pessima figura; cancella solo i commenti di spam perché danneggiano la reputazione del tuo blog agli occhi dei motori di ricerca.

 

6 _ Segui gli altri blog del settore

Crea relazioni con gli altri blogger del tuo settore: segui quello che scrivono, condividi i loro articoli sui tuoi canali sociali, lascia commenti e feedback; infine, dimostrati disponibile ad ospitare guest post e magari chiedi di essere ospitato su altri blog.

 

7 _ Non parlare (solo) della tua azienda e dei tuoi prodotti

Un blog aziendale deve essere un valore aggiunto, non una vetrina dei tuoi servizi e dei tuoi prodotti (per quello c’è il tuo sito web); individua quali argomenti coinvolgono di più i tuoi lettori ed eventualmente usa il blog per parlare indirettamente del tuo lavoro.

 

8 _ Racconta i casi di studio

La migliore pubblicità per la tua azienda sono i tuoi successi; usa il blog per presentare un lavoro particolarmente riuscito: raccontane le varie fasi, i retroscena, evidenziane i vantaggi avuti dal cliente e fai capire al lettore che puoi aiutarlo ad avere lo stesso successo.

 

9 _ Controlla le statistiche

Tieni sempre sotto controllo i dati di accesso al sito, le parole chiave che generano più traffico, i post più letti e quelli che hanno avuto meno successo; cerca di conoscere il tuo pubblico ed usa questi dati per ottimizzare gli articoli e creare contenuti sempre più interessanti.

 

10 _ Usa le call to action

Può sembrare scontato, ma usare una chiamata all’azione è fondamentale per ottenere dei risultati; invita ad esempio ai tuoi lettori a lasciare un commento, a condividere il post o ad aiutarti a compilare una lista: ti stupirai di quanto potranno esserti d’aiuto!

 

In conclusione, possiamo dire che un blog aziendale è un potente strumento di comunicazione e di marketing anche per i professionisti e per le piccole e medie imprese; ma questi non è sicuramente una lista esaustiva delle regole da seguire per avere un blog di successo: tu quali altri consigli ci suggerisci?



Condividi questo post!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone